Il nostro network: Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi
Giovedì 23 Ottobre 2014
Italiano English

Itinerario archeologico

Email this page | Printable


Tumulo I del Sodo (o Melone I del Sodo) - situato sulla sponda sinistra del rio Loreto e un tumulo artificiale di architettura funeraria etrusca arcaica. Fu oggetto di studio e di una campagna di scavo nel 1909. All’interno è una tomba con dromos scoperto e cinque camere di cui una centrale in fondo e le altre ai lati di un corridoio centrale. La copertura degli ambienti è costituita da una pseudo-volta aggettante.

Tanella di Pitagora - situata sul pendio che discende dalla collina di Cortona verso la Valdichiana è un tumulo di periodo ellenistico (II sec. a.C.) costituito da un basamento circolare su cui si imposta un alto tamburo con blocchi giustapposti. L’interno ha un breve dromos e un piccolo ambiente rettangolare coperto da una volta a botte.


Tanella di Camucia - individuato nel 1840 da A. François è caratterizzato da una notevole circonferenza (200 m c.); al suo interno è costituito da una prima tomba a camera (Tomba A o François) e una seconda tomba (Tomba B) individuata nel 1964 dalla Soprintendenza Archeologica della Toscana.


Il tratto murario all’interno di Palazzo Cerulli-Diligenti - tratto murario lungo circa m. 6 ed alto circa m. 4,20, su cui appoggiano alcune strutture dell’edificio. Costruito secondo una tecnica quadrata con blocchi di arenaria in assise orizzontali impostati sulla roccia di base, lungo la sua superficie si apre l’accesso ad un cunicolo scavato nella roccia, coperto con volta a botte costituita da cinque cunei monolitici.

Volta a botte di Porta S. Agostino - ambiente con copertura a volte probabilmente utilizzato come cisterna o deposito, come denota l’apertura al centro del soffitto. Il tipo di costruzione e la struttura della volta a botte consentono di porre l’ambiente fra il II e il I secolo a.C.

Porta Bifora o Ghibellina unica delle porte monumentali della cinta etrusca di Cortona a noi oggi giunta; è stata preceduta da un ingresso ad unico fornice di cui lo scavo ha messo in luce le tracce.Nella prima metà del II secolo a.C. è stata realizzata la nuova porta a due fornici coperta ad arco con controporta verso l’interno; il bellissimo lastricato interno della controporta mostra il carattere cerimoniale della porta cui giungeva la grande strada diretta alla principale delle necropoli ellenistiche della città.

Tanella Angori - tomba, venuta alla luce nel 1951 nella zona della Tanella di Pitagora. Quanto alla datazione, anche per le analogie strutturali con la tanella di Pitagora, il monumento è inquadrabile nella prima metà del sec. II a.C. Da qui proviene un cippo funerario entrato nel Museo dell’Accademia di Cortona con residuo di iscrizione etrusca.

Tomba di Mezzavia - tomba, scavata nel tufo, e formata da un’unica cella su cui vi si aprono 4 loculi nelle pareti laterali e uno nella parete di fondo, sotto al quale è inciso tutsitui. Sono notevoli alcuni elementi comuni alla tanella di Pitagora come il rito cinerario, la disposizione dei loculi e il taglio del pietrame nella parte costruita. Anche questa tomba dunque potrebbe essere datata fra la fine del III e gli inizi del II sec. a. C.

Tumulo II del Sodo (o Melone II del Sodo) - sorge ai piedi della collina di Cortona su un basamento costituito da un monumentale tamburo, messo in luce in questi ultimi anni, in grossi blocchi squadrati. Nel corso dell’esplorazione del settore orientale del tumulo, nell’area adiacente alla gradinata si sono individuate numerose tombe (17 in totale) riferibili ad almeno due fasi di deposizione, l’una più antica (VI° sec. a. C.), l’altra ascrivibile all’epoca tardo repubblicana e romana fino a tutto il I° sec. d.C., le quali attestano come tutta l’area del tumulo sia stata concepita, anche in epoche posteriori alla costruzione, come area sacra con funzione cimiteriale. Da questa tomba provengono i famosi gioielli in oro ora esposti al Museo di Cortona.

 

Up

  Informazioni generali
La città di Cortona 
Condizioni metereologiche 
Numeri utili e di emergenza 
Farmacie Cortona 
Hanno detto di Cortona 
Ufficio Postale 
Sportelli bancari 
Teatro Signorelli  

  Muoversi in città
Stradario 
Limitazioni al traffico 
Parcheggi Cortona 
Mappa della città 
Mappa dei monumenti 
Mappa degli hotels a Cortona 
Raggiungere Cortona 

  Muoversi fuori città
Frazioni e località 
Autobus extraurbani 

  Dove dormire
Hotel 
Residence 
Agriturismi & Country Houses 
Ostelli 

  Dove mangiare e bere
Ristoranti  

  Istruzione, formazione
University of Georgia studies abroad at Cortona 
Scuola Normale Superiore di Pisa 
Centro Convegni S.Agostino 

  Arte e monumenti
Associazione per il recupero degli organi storici di Cortona 
Il Palazzone 
Palazzo Casali 
Accademia Etrusca 

  Edifici religiosi
Eremo "Le Celle" 
Chiesa di San Marco 
Chiesa di San Cristoforo 
Chiesa di San Benedetto  
Chiesa di S.Antonio Abate 
Chiesa di Santa Margherita 

  Musei e gallerie
Archivio Storico 
Museo Diocesano del Capitolo 
MAEC - Museo dell'Accademia Etrusca 
Museo Archeologico e Paleontologico di Farneta 
Biblioteca del Comune e dell'Accademia Etrusca 

  Attrazioni turistiche
Il Melone II° del sodo 
Parco Archeologico di Cortona 

  Personaggi illustri
Silvio Passerini (1469-1529) 
Santa Margherita (1247-1297) 
Luca Signorelli (144?-1523) 
Pietro Berrettini (1596-1669) 
Gino Severini (1883-1966) 
Frate Elia 
Altri Cortonesi famosi 

  cosa Fare & Vedere
Escursione ad Arezzo ... tra storia, arte orafa ed antiquariato. 
Itinerario archeologico 

  Lago Trasimeno
La Storia & il Lago Trasimeno 
Parco del Lago Trasimeno 
Ristoranti sul Lago Trasimeno 
Alloggiare sul Lago Trasimeno 
Spiagge sul Lago Trasimeno 
Porti turistici sul Lago Trasimeno 
Mappa del Lago Trasimeno 
Le isole - escursioni sui battelli 

  Speciale - Fuori città
Cerco casa in Umbria 
Dormire ad Arezzo, città orafa e dell'antiquariato 
Pierle ed il suo Castello 
La Val di Chiana aretina 



  Shopping
Segnala un'Attività 

  Prodotti tipici & Artigianato
Segnala un'Attività