Il nostro network: Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi
Mercoledì 26 Novembre 2014
Italiano English

Palazzo Casali

Email this page | Printable


Fu eretto dalla famiglia Casali (signori di Cortona) nel XIII sec. ed abitato dalla stessa dal '200 fino al 1409, in seguito chiamato Palazzo Pretorio perché divenuto sede (dopo il 1411) dei capitani e dei commissari fiorentini (i cui stemmi possono osservarsi sul lato destro prospiciente via Casali, che conserva in gran parte l' aspetto due-trecentesco).

particolare degli stemmi posti sul lato destro
Nei primi decenni del 1600 il Palazzo Casali subì importanti modifiche, tra le quali l'esecuzione di una nuova facciata (probabilmente di Filippo Berrettini), mentre un secolo dopo, primi decenni del 1700, il Granduca di Toscana Giangastone de' Medici concesse l'ultimo piano del palazzo Casali all'Accademia Etrusca, che ne fece la sede del Museo e della Biblioteca.

Con il Regno d'Italia gran parte dell' edificio fu adibito ad uffici statali mentre l'Accademia Etrusca, il Museo e la Biblioteca continuarono ad occupare gli ambienti secondari. Solo in seguito alla seconda guerra mondiale il palazzo venne restaurato ed il primo piano venne occupato dall'Accademia Etrusca per esporre le proprie collezioni.


Le due scalinate
Dal punto di vista architettonico notevole è la facciata posteriore visibile da via delle Carceri. L'interno di Palazzo Casali, a cui si accede dal portale intagliato (datato 1638), è caratterizzato da un ampio atrio ornato di stemmi e dal cortile che presenta allo stesso tempo caratteristiche medievali, rinascimentali e secentesche. Da notare le due scale (quella più grande secentesca, che oggi porta al Museo e quella più piccola che porta alla Biblioteca e all' ufficio dell' Accademia Etrusca), la fontana in pietra serena fatta costruire nel 1539-40 dal capitano Bettino Ricasoli e in ultimo, ma non per importanza, lo stemma mediceo, col toson d'oro di Francesco dei Medici governatore di Cortona nel 1570.
 

Up

  Informazioni generali
La città di Cortona 
Condizioni metereologiche 
Numeri utili e di emergenza 
Farmacie Cortona 
Hanno detto di Cortona 
Ufficio Postale 
Sportelli bancari 
Teatro Signorelli  

  Muoversi in città
Stradario 
Limitazioni al traffico 
Parcheggi Cortona 
Mappa della città 
Mappa dei monumenti 
Mappa degli hotels a Cortona 
Raggiungere Cortona 

  Muoversi fuori città
Frazioni e località 
Autobus extraurbani 

  Dove dormire
Hotel 
Residence 
Agriturismi & Country Houses 
Ostelli 

  Dove mangiare e bere
Ristoranti  

  Istruzione, formazione
University of Georgia studies abroad at Cortona 
Scuola Normale Superiore di Pisa 
Centro Convegni S.Agostino 

  Arte e monumenti
Associazione per il recupero degli organi storici di Cortona 
Il Palazzone 
Palazzo Casali 
Accademia Etrusca 

  Edifici religiosi
Eremo "Le Celle" 
Chiesa di San Marco 
Chiesa di San Cristoforo 
Chiesa di San Benedetto  
Chiesa di S.Antonio Abate 
Chiesa di Santa Margherita 

  Musei e gallerie
Archivio Storico 
Museo Diocesano del Capitolo 
MAEC - Museo dell'Accademia Etrusca 
Museo Archeologico e Paleontologico di Farneta 
Biblioteca del Comune e dell'Accademia Etrusca 

  Attrazioni turistiche
Il Melone II° del sodo 
Parco Archeologico di Cortona 

  Personaggi illustri
Silvio Passerini (1469-1529) 
Santa Margherita (1247-1297) 
Luca Signorelli (144?-1523) 
Pietro Berrettini (1596-1669) 
Gino Severini (1883-1966) 
Frate Elia 
Altri Cortonesi famosi 

  cosa Fare & Vedere
Escursione ad Arezzo ... tra storia, arte orafa ed antiquariato. 
Itinerario archeologico 

  Lago Trasimeno
La Storia & il Lago Trasimeno 
Parco del Lago Trasimeno 
Ristoranti sul Lago Trasimeno 
Alloggiare sul Lago Trasimeno 
Spiagge sul Lago Trasimeno 
Porti turistici sul Lago Trasimeno 
Mappa del Lago Trasimeno 
Le isole - escursioni sui battelli 

  Speciale - Fuori città
Cerco casa in Umbria 
Dormire ad Arezzo, città orafa e dell'antiquariato 
Pierle ed il suo Castello 
La Val di Chiana aretina 



  Shopping
Segnala un'Attività 

  Prodotti tipici & Artigianato
Segnala un'Attività