Il nostro network: Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi
Giovedì 23 Ottobre 2014
Italiano English

Santa Margherita (1247-1297)

Email this page | Printable


Santa Margherita - detta da Cortona perché lì visse la seconda parte della sua vita e lì morì - nacque nel 1247 a Laviano, nel territorio di Castiglione del Lago, da una famiglia di poveri agricoltori. Rimasta ben presto orfana di madre, fu allevata da una matrigna gelosa in mezzo a maltrattamenti; il disagio familiare doveva indurla, diciottenne, alla fuga con un giovane di Montepulciano da cui, in nove anni di convivenza, ebbe un figlio. La prematura morte del compagno la costrinse ad emigrare ed a mantenersi col lavoro di ostetrica in Cortona, professione al limite culturale dei mestieri illeciti e circonfusa da una tradizione di sospetto e di diffidenza.

Sola col figlioletto, Margherita maturò ben presto una conversione alle opere di carità ed all’impegno verso i poveri che l’avrebbe incoraggiata a dar vita a differenziate forme di solidarietà. Aperta la propria povera casa ai miserabili si dedicò completamente ed essi ad alla penitenza più rigida, seguita nel suo itinerario di redenzione dai Francescani del locale convento. Presso la loro chiesa ella assunse, nel 1277, l’abito dell’Ordine della penitenza, iniziando un complesso percorso mistico che progressivamente portò a maturazione un già latente desiderio di fuga rispetto alle distrazioni del mondo.

Margherita inizia a soccorrere i poveri — nel corpo e nello spirito — dando accoglienza nelle stanze che le signore Moscari hanno messo a sua disposizione. All’inizio aveva scelto di aiutare le partorienti, ma presto si mette a servizio di tutti. Soggiogate dalla sua tenerezza e sensibilità, varie persone si sentono chiamate a darle una mano. E così nasce l’Ospedale di s. Maria della misericordia. Una nobildonna di nome Diabella offre a Margherita il suo palazzo, il capitano del popolo Uguccio Casali (che Margherita chiama il cavaliere santo) s’interessa per strutturare l’ambiente e renderlo adeguato, altri benefattori intervengono a sostenere le spese; in breve tempo viene allestito quello che tutt’oggi è l’ospedale di Cortona. L’ospedale veniva eretto nel 1278. Gli Statuti erano approvati nel 1286, dal Vescovo di Arezzo, Mons. Guglielmino degli Ubertini.

Successivamente, libera dal pensiero del figlio, fattosi nel frattempo francescano, decideva di recludersi in una cella più isolata, sulla rocca di Cortona. Sepolta nel silenzio, accudita solo da una compagna e dalle distratte cure di un chierico, ser Badia, rettore della chiesetta di San Basilio la penitente poté dedicarsi completamente al colloquio con Dio, tra tentazioni e visioni.

Margherita concludeva la sua vicenda terrena il 22 febbraio 1297, rientrerà solennemente nel grande seno dell’Ordine francescano grazie al recupero agiografico compiuto dal suo ex confessore, frate Giunta Bevignati, che descrivendone post mortem la complessa vicenda spirituale, ne faceva il fiore più bello del santorale dell’ordine della penitenza.

-----------------------------
[fonti: Anna Benvenuti, Redenta dalla preghiera, in Pagine Cattoliche (http://www.paginecattoliche.it); Samuele Duranti, L'attenzione verso i poveri e i sofferenti genera pensieri e gesti di pace, in: Pagine Cattoliche (http://www.paginecattoliche.it)]
 

Up

  Informazioni generali
La città di Cortona 
Condizioni metereologiche 
Numeri utili e di emergenza 
Farmacie Cortona 
Hanno detto di Cortona 
Ufficio Postale 
Sportelli bancari 
Teatro Signorelli  

  Muoversi in città
Stradario 
Limitazioni al traffico 
Parcheggi Cortona 
Mappa della città 
Mappa dei monumenti 
Mappa degli hotels a Cortona 
Raggiungere Cortona 

  Muoversi fuori città
Frazioni e località 
Autobus extraurbani 

  Dove dormire
Hotel 
Residence 
Agriturismi & Country Houses 
Ostelli 

  Dove mangiare e bere
Ristoranti  

  Istruzione, formazione
University of Georgia studies abroad at Cortona 
Scuola Normale Superiore di Pisa 
Centro Convegni S.Agostino 

  Arte e monumenti
Associazione per il recupero degli organi storici di Cortona 
Il Palazzone 
Palazzo Casali 
Accademia Etrusca 

  Edifici religiosi
Eremo "Le Celle" 
Chiesa di San Marco 
Chiesa di San Cristoforo 
Chiesa di San Benedetto  
Chiesa di S.Antonio Abate 
Chiesa di Santa Margherita 

  Musei e gallerie
Archivio Storico 
Museo Diocesano del Capitolo 
MAEC - Museo dell'Accademia Etrusca 
Museo Archeologico e Paleontologico di Farneta 
Biblioteca del Comune e dell'Accademia Etrusca 

  Attrazioni turistiche
Il Melone II° del sodo 
Parco Archeologico di Cortona 

  Personaggi illustri
Silvio Passerini (1469-1529) 
Santa Margherita (1247-1297) 
Luca Signorelli (144?-1523) 
Pietro Berrettini (1596-1669) 
Gino Severini (1883-1966) 
Frate Elia 
Altri Cortonesi famosi 

  cosa Fare & Vedere
Escursione ad Arezzo ... tra storia, arte orafa ed antiquariato. 
Itinerario archeologico 

  Lago Trasimeno
La Storia & il Lago Trasimeno 
Parco del Lago Trasimeno 
Ristoranti sul Lago Trasimeno 
Alloggiare sul Lago Trasimeno 
Spiagge sul Lago Trasimeno 
Porti turistici sul Lago Trasimeno 
Mappa del Lago Trasimeno 
Le isole - escursioni sui battelli 

  Speciale - Fuori città
Cerco casa in Umbria 
Dormire ad Arezzo, città orafa e dell'antiquariato 
Pierle ed il suo Castello 
La Val di Chiana aretina 



  Shopping
Segnala un'Attività 

  Prodotti tipici & Artigianato
Segnala un'Attività