Il nostro network: Guide | Hotels e Alloggi
Mercoledì 22 Settembre 2021
Italiano English

Melone II° del Sodo - Tomba II

Email this page | Printable



INDICE | LA I° TOMBA | LA PIATTAFORMA ALTARE | LA II° TOMBA


Cortona il Melone II° del Sodo: Tomba IIQuesta tomba, prima non conosciuta, è stata individuata nel 1991 e scavata nei primi mesi del 1992 dalla Soprintendenza Archeologica della Toscana.

La tomba, costruita nell'ambito del tumulo, in una zona in cui era presente un accumulo di blocchi di travertino e di grosse lastre di arenaria, forse parti della copertura asportata, e ove il tamburo risultava tagliato, mostra evidenti tracce di una profanazione avvenuta in antico, certamente dopo che si era già verificato il crollo di parte delle strutture e della copertura stessa.

Si articola in un dromos (m.2 x m.1,50) ed in due celle consecutive separate da spallette.
I muri dei dromos e delle celle, conservati per un altezza limitata, sono composti da bozze e lastre di arenaria, legata da argilla con faccia a vista che presenta ordito irregolare.

La prima cella misura m. 2,30 in larghezza e m. 2.60 in lunghezza e conserva sul lato sinistro una banchina: la seconda cella, più ampia, si estende in larghezza per m. 4 e per m. 2.70 in lunghezza in quest'ultima sono conservate tre banchine addossate ai muri perimetrali.

Sulla banchine delle due celle erano conservati in situ, benché in condizioni fortemente frammentarie, 4 sarcofagi di pietra fetida con parte dei resti degli inumati; un quinto sarcofago era addossato alla banchina di fondo della seconda cella. Fra i sarcofagi a cassone, alcuni conservano anche elementi decorativi.

Nella medesima cella vicino alla zona di accesso, erano presenti due urnette fittili e tre di arenaria, delle quali una molto frammentaria.

Le due urne meglio conservate, di cui una decorata sulla cassa con una protome gorgonica, presentano due iscrizioni.

I materiali di corredo rinvenuti sono conservati, come del resto i materiali provenienti da tutto il tumulo, al Museo dell'Accademia Etrusca; essi provengono per la quasi totalità dalla seconda cella, e le iscrizioni indicano che anche questa tomba ha avuto un lunghissimo periodo d'uso dall'inizio del V alla fine dei IV sec. a.C. ed è stata poi riusata almeno fino al il sec. d.C.

Fibula aurea proveniente dal Melone II del Sodo
Alla prima fase di deposizione, coincidente con l'inumazione entro i sarcofagi di pietra fetida, corrispondono prestigiosi materiali di uso e di ornamento personale. Tra questi si distinguono monili in oro legati al mondo femminile (come la fibula aurea rappresenta nella foto), decorati ed arricchiti con elementi in ambra, in cristallo di rocca, pietre dure e paste vitree colorate.

Sempre alla fase più antica si riferiscono alcuni alabastro di alabastro, parti di vasi in bronzo decorati, elementi decorativi a palmetta o a verghetta destinati forse a decorare mobili e piccoli forzieri.

Tra gli oggetti di pertinenza virile, oltre a numerose armi in ferro, spiccano uno stilo decorato alla sommità da una statuetta raffigurante Eracle, uno strigile in ferro ed elementi appartenenti a due o più diphroi (sedie pieghevoli, simili alla sella curule) che insieme allo stilo indicano che il defunto doveva esercitare una carica pubblica di prestigio per la quale voleva essere ricordato; questi reperti insieme alle oreficerie attestano quindi l'alto lignaggio dei defunti.

Fra i materiali più tardi, relativi al riuso della tomba si segnalano parti di una kelebe volterrana e alcuni vasi a vernice nera.

Sono inoltre presenti utensili metallici e altri materiali in ceramica comune che si inscrivono in periodi cronologici successivi.


INDICE | LA I° TOMBA | LA PIATTAFORMA ALTARE | LA II° TOMBA


---------------------------------

Per notizie più approfondite sul monumento vedi:
La Cortona dei Principes, Catalogo della Mostra. Cortona 1992, pp. 121-167 e AA.VV. Il Museo dell'Accademia Etrusca di Cortona, pp.95-112.

[Le informazioni riportate sono tratta da Schede in distribuzione gratuita di un Ciclostilato a cura della Sezione Didattica della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana, via della Pergola 65, Firenze. Testo del ciclostilaro a cura di Paola Zamarchi Grassi

Alcune delle immagini fotografiche sono tratte dai materiali del progetto "Archaeology without barriers", promosso dal Comune di Cortona (con partner Francia – Associazione Memoire et Patrimoine, Parigi - e Grecia – Soprintendenza ai Beni Bizantini di Salonicco), finanziato dalla Commissione Europea, Divisione Formazione e Cultura, nell’estate 2001, all’interno del Programma di finanziamenti "Cultura 2000". Per ulteirori informazioni sul progetto si prega di contattare il Comune di Cortona, Assessorato alla Cultura]
 

Up
Booking.com

  Informazioni generali
La città di Cortona 
Condizioni metereologiche 
Numeri utili e di emergenza 
Farmacie Cortona 
Hanno detto di Cortona 
Ufficio Postale 
Sportelli bancari 
Teatro Signorelli  

  Muoversi in città
Stradario 
Limitazioni al traffico 
Parcheggi Cortona 
Mappa della città 
Mappa dei monumenti 
Mappa degli hotels a Cortona 
Raggiungere Cortona 

  Muoversi fuori città
Frazioni e località 
Autobus extraurbani 

  Dove dormire
Hotel 
Residence 
Agriturismi & Country Houses 
Ostelli 

  Dove mangiare e bere
Ristoranti  

  Istruzione, formazione
University of Georgia studies abroad at Cortona 
Scuola Normale Superiore di Pisa 
Centro Convegni S.Agostino 

  Arte e monumenti
Associazione per il recupero degli organi storici di Cortona 
Il Palazzone 
Palazzo Casali 
Accademia Etrusca 

  Edifici religiosi
Eremo "Le Celle" 
Chiesa di San Marco 
Chiesa di San Cristoforo 
Chiesa di San Benedetto  
Chiesa di S.Antonio Abate 
Chiesa di Santa Margherita 

  Musei e gallerie
Archivio Storico 
Museo Diocesano del Capitolo 
MAEC - Museo dell'Accademia Etrusca 
Museo Archeologico e Paleontologico di Farneta 
Biblioteca del Comune e dell'Accademia Etrusca 

  Attrazioni turistiche
Viaggia a Cortona nel Gusto, nell'Arte e nella Natura 
Il Melone II° del sodo 
Parco Archeologico di Cortona 

Booking.com

  Personaggi illustri
Silvio Passerini (1469-1529) 
Santa Margherita (1247-1297) 
Luca Signorelli (144?-1523) 
Pietro Berrettini (1596-1669) 
Gino Severini (1883-1966) 
Frate Elia 
Altri Cortonesi famosi 

  cosa Fare & Vedere
Esperienze di Viaggio a Cortona e dintorni 
Escursione ad Arezzo ... tra storia, arte orafa ed antiquariato. 
Itinerario archeologico 

  Lago Trasimeno
Esperienze di Viaggio a Cortona e sul Lago Trasimeno 
La Storia & il Lago Trasimeno 
Parco del Lago Trasimeno 
Ristoranti sul Lago Trasimeno 
Alloggiare sul Lago Trasimeno 
Spiagge sul Lago Trasimeno 
Porti turistici sul Lago Trasimeno 
Mappa del Lago Trasimeno 
Le isole - escursioni sui battelli 
Ristorante Da Massimo - lago Trasimeno - Magione 

  Speciale - Fuori città
Pierle ed il suo Castello 
La Val di Chiana aretina 
Visitiamo Assisi - Agriturismo Colle degli Olivi 
Assisi Villa Giulia 
Nei dintorni Perugia Hotel Tevere 

  Shopping
Sapori Tipici Toscani 
Segnala un'Attività 

  Prodotti tipici & Artigianato
Segnala un'Attività  

Booking.com