Cortona Guide (www.cortonaguide.com)

CORTONA Lago Trasimeno - La Storia & il Lago Trasimeno


La sponda nord del lago Trasimeno nell’antichità fu teatro della forse più cocente disfatta dei Romani, quando i Cartaginesi sotto la guida di Annibale distrussero l’esercito del console Caio Flaminio nel 217 a.C. nella Battaglia del Trasimeno, nella quale persero la vita, dopo più di tre ore di scontri, 15.000 Romani, mentre altri 10.000, fuggendo, si dispersero nelle campagne umbre (vedi anche Livio, Ab Urbe Condita XXII, 1-6).

Annibale sfruttò la conformazione geologica delle colline che circondano ad arco la sponda settentrionale del lago, all’epoca di livello più alto che non oggi, per intrappolare l’esercito romano che si era avventurato senza preventiva ricognizione nella piana chiusa fra le colline e il lago.

In seguito, Annibale si diresse a Plestia, dove qualche tempo dopo ci fu un’altra battaglia, e passò attraverso il Piceno verso l’Adriatico.

Un anno più tardi, nella battaglia di Cannae in Puglia, Annibale ripeté l’impresa infiggendo un’altra terribile sconfitta ai Romani distruggendo un esercito di 86.000 uomini. In quell’occasione, un ventenne Publio Cornelio Scipio sfuggì alla morte, colui che 14 anni più tardi riuscì a battere definitivamente i Cartaginesi nella battaglia di Zama, in Africa.



SCG Business Consulting S.a.s. di Giacomelli E. & C. - Internet Advertising Division - © 2001-2020 Tutti i diritti riservati - P.IVA 01675690562